Chirurgo Plastico a Cuneo

Il Dott. Enrico Fruttero è un chirurgo Plastico Facciale a Cuneo che svolge la sua attività a Cuneo e in molte altre zone del Piemonte

E’ membro della European Academy of Facial Plastic Surgery, della European Association For Cranio Maxillo Facial Surgery e della Società Italiana di Chirurgia Maxillo Facciale e quindi la sua area di competenza è la chirurgia facciale sia per quanto riguarda la chirurghia ricostruttiva, che la chirurgia estetica.

La chirurgia plastica e le sue origini

Sin dai tempi più antichi l’uomo è ricorso a forme di chirurgia estetica e plastica per modificare il proprio corpo, plasmarlo come una statua per idealizzare i canoni estetici correnti di ogni epoca.
Questa pratica trae origine infatti sin dai tempi dell’impero egizio e successivamente, come alcune testimonianze lo dimostrano, alcune tecniche derivano dall’oriente con la ricostruzione plastica del naso, da cui deriva il termine “metodo Indù”.

Nel 1818, il chirurgo tedesco Carl Von Graefe, considerato allora il miglior chirurgo d’Europa e padre della chirurgia plastica moderna, pubblicò il volume “Rhinoplastik”: dove venivano descritte 55 operazioni di rinoplastica.
Il primo trapianto ufficiale di pelle è successivamente descritto da in maniera medica da Jacques-Louis Reverdin, chirurgo svizzero, nel 1869.

La chirurgia estetica è una pratica all’ordine del giorno.

Sempre più donne, uomini, ragazzi e ragazze ricorrono al “bisturi” e non più solo il mondo dello showbiz e della televisione.

Gli interventi di chirurgia plastica ed estetica più diffusi e richiesti sono quindi legati a piccoli difetti estetici che nel subconscio del paziente diventano ostacoli insormontabili; tra questi troviamo l’operazione al seno, ossia aumentare la propria massa mammaria per raggiungere taglie superiori; la liposuzione per aiutare a rimuovere il grasso da zone critiche come l’addome, i glutei e le cosce.

Non dimentichiamoci del trattamento botox super in voga negli ultimi vent’anni.


Prenota un appuntamento

Scrivici per prenotare il tuo appuntamento o richiedere informazioni

La chirurgia estetica del viso: rinoplastica e blefaroplastica

Tra gli interventi più richiesti al chirurgo estetico a Cuneo, senza dubbio troviamo la blefaroplastica ovvero la chirurgia estetica delle palpebre che corregge l’invecchiamento dello sguardo come palpebre cadenti, eccesso del corpo adiposo infraorbitario spesso responsabile di , borse e occhiaie.

In entrambi gli interventi, nella prima fase di colloquio l’interlocutore spiegherà la ragione che l’ha portato alla decisione di un’operazione che tocca i tratti più caratteristici del viso. Le motivazioni possono essere molteplici e svariate. Solitamente una paziente femminile è più legata ad una valenza estetica, mentre per gli uomini questo intervento viene richiesto spesso per esigenze funzionali (palpebre pesanti).

La rinoplastica è una procedura chirurgica che permette di raggiungere non solo un risultato estetico, ma in alcuni casi anche funzionale. L’obiettivo è quello di ottenere un risultato in armonia con la naturalezza del vostro volto, in molti casi grazie alla rinoplastica è possibile incrementare il passaggio di aria attraverso le narici, correggere le deviazioni e malformazioni del setto nasale migliorando notevolmente a respirazione.

La rinoplastica è un intervento che può essere anche effettuato per correggere gli esiti di precedenti traumi o malformazioni congenite.  Non c’è un’ età stabilita per sottoporti ad un intervento di rinoplastica anche se gli studi suggeriscono che l’età minima sia intorno ai 17 anni, momento in cui le strutture ossee del naso sono giunte al termine del loro sviluppo.

Questo intervento può essere effettuato principalmente con due tecniche ”rinoplastica chiusa” e ”rinoplastica open”, nel primo caso le incisioni non sono visibili sulla cute, poichè effettuate all’interno delle narici. nel secondo caso viene effettuata una piccola incisione attraverso la columella, quella struttura ricompresa fra le due narici. Nella maggior parte dei casi, la piccola cicatrice cutanea risulta invisibile o appena percettibile. La scelta tra le due tecniche non ha ripercussioni sul risultato finale.  L’intervento è effettuato con anestesia generale e prevede una medicazione protettiva che viene mantenuta per un periodo variabile di 7-14 giorni.
A differenza di quanto si possa pensare non è un intervento particolarmente doloroso e il gonfiore è moderato.

NATURALI

I nostri risultati

dopo
prima
dopo
prima

in costruzione

contatto

Mettetevi in ​​contatto con noi …

Invia il tuo messaggio

 
 Inviaci una tua foto per ricevere una consulenza online
 

Chiamaci allo